Rischi di salute a causa dei carboidrati?

Rischi di salute a causa dei carboidrati?

E’ un ulteriore conferma a quanto riportato su questo blog da tempo, non sono tanto i grassi a causare danni di salute sopratutto al cuore, ma i tanto amati carboidrati.

Questo è quanto emerso dall’ultimo studio PURE (Prospective Urban Rural Epidemiology) pubblicato su Lancet.

Lo studio Canadese ha riportato, tramite un’analisi di 135.335 persone tra i 35 e 70 anni in 18 Paesi del mondo, che la maggior assunzione di carboidrati è responsabile dell’aumento di malattie cardiovascolari in quantità maggiore rispetto all’assunzione di grassi.

Questo è quanto emerso dallo studio che mette in relazione la tanto discussa e controversia relazione che esiste tra alimentazione e malattie cardiovascolari. Da sempre sono stati sotto accusa i grassi e difeso i tanto amati carboidrati di cui in Italia ne abusiamo spesso.

I partecipanti dello studio  sono stati classificati in categorie basate sulle sostanze nutritive acquisite (carboidrati, grassi e proteine) e sulla base della percentuale di energia fornita dalle sostanze nutritive.

Lo studio ha valutato  le associazioni tra consumo di carboidrati, grasso totale e ogni tipo di grasso con malattie cardiovascolari e mortalità totale.

Durante il follow-up sono stati documentati 5796 morti e 4784 eventi di malattia cardiovascolare. La maggiore assunzione di carboidrati è stato associato ad un aumentato rischio di mortalità totale. Questo studio mette in luce evidenze che fino ad oggi raramente erano emerse e dovrebbero sicuramente avere impatto sulle linee guida fino ad oggi conosciute.

Cosa possiamo quindi considerare dopo questo studio?

Sicuramente che assumere troppi carboidrati sta portando intere popolazioni ad un aumento del sovrappeso e obesità, questo anche a causa di ulteriori elementi dell’attuale stile di vita (sedentarietà, ambiente inquinato, scarsa attenzione alla salute).

proteine vegetali

Dobbiamo quindi eliminare i carboidrati? NO assolutamente, sono sempre una delle fonti di energia immediate che il nostro corpo necessità ma sicuramente occorre capire come e quando vanno acquisiti.

Limitare i carboidrati aiuta sicuramente a perdere peso e le diete chetogeniche a basso contenuto di carboidrati ne sono un esempio. E’ anche vero però che le diete ad alto contenuto proteico come le chetogeniche vanno seguite per un tempo limitato.

Occorre sempre assumere la quantità corretta di qualsiasi alimento per regolare il corretto bilanciamento tra sostanze nutritive assunte.

Devi considerare il tuo stile di vita, sei una persona che fa molta attività fisica intensa? I Carboidrati ti servono.

Sei una persona molto sedentaria? Sicuramente ti servono molti meno carboidrati.

Se proprio non ne puoi fare  a meno devi alimentarti ingerendo carboidrati derivanti da frutta e verdura che ne sono sicuramente ricchi.

Un’alimentazione a basso tenore di carboidrati con buona presenza proteica ti permetterà di assimilare energia sul medio/lungo periodo anzichè nel breve termine. Regola quindi sempre la tua alimentazione in base al carico energetico che necessiti.

Disclaimer:

Il seguente articolo e contenuto ha uno scopo divulgativo e informativo e non sostituisce in alcun modo il parere di una figura professionale (medico, nutrizionista, dietologo)  che ti consigliamo di contattare per esigenze e percorsi personalizzati.

Dott. Luca Calcalario  – Biologo Nutrizionista – mynutrizionista.com

Privacy Policy